Home / Altro / La storia del “solitario”: un anello da favola per la futura sposa

La storia del “solitario”: un anello da favola per la futura sposa

lanello-di-fidanzamentoL’anello di fidanzamento simboleggia la solidità dell’amore, la durata di un rapporto che resiste a crepe, a piccoli attriti e alla vita quotidiana. Ecco perché, da secoli, il solitario è un segno importante che il futuro sposo regala all’amata per ricordarle che la scelta che si sta facendo, assieme, è frutto del più grande sentimento mai esistito: l’amore. Ma come nasce la tradizione dell’anello di fidanzamento? E perché?

Le antiche popolazioni germaniche regalavano un anello durante la promessa di matrimonio che aveva valore di sigillo. In quel momento lo sposo decideva di condividere con la sposa tutti i suoi beni ed ella entrava a far parte della sua famiglia. Sull’anello non c’erano diamanti, ma pietre preziose di vario genere e la forma poteva essere di ogni tipologia. Solo nel 1447, quando l’Arciduca Massimiliano d’Austria regalò un anello con diamante alla sua futura moglie, Maria di Borgondia, l’usanza si sviluppo in tutta Europa e poi nel resto del mondo.

Come-scegliere-lanello-di-fidanzamento-1024x681Con l’anello di diamanti, poi, nel corso dei secoli, ogni donna “entrava a far parte” della famiglia dello sposo, spesso ereditando un cimelio della madre o della nonna del giovane che accoglieva la futura moglie con un dono il cui valore affettivo era inestimabile.

Oro bianco, rosso o giallo fanno da cornice ad una delle pietre più belle che si possano reperire in natura. La purezza di un diamante, la sua luminosità, il valore economico e simbolico di questo oggetto, fanno sì che ad oggi il solitario sia segnale chiaro di un amore puro e luminoso, come la pietra che lo simboleggia.

Se l’anello di fidanzamento, però, va regalato prima del matrimonio, esiste un motivo le cui origini si perdono nella leggenda. Pare, infatti, che porti sfortuna regalare l’anello di fidanzamento quando si comprano le fedi e che il matrimonio possa non durare. Inoltre, in caso di scioglimento del fidanzamento, la futura sposa è tenuta a riconsegnare l’anello, spesso dono di famiglia, a quello che doveva essere il futuro marito.

Informazioni Annalisa Martini

Preparare un matrimonio è un atto d'amore ed è con lo stesso amore che curo e seleziono accuratamente tutto quanto è necessario ad un evento memorabile. Con grande passione ed esperienza, guido gli sposi verso l'inizio di una nuova vita, perché è sempre nei dettagli che si intravede la grandezza.

Potrebbe interessarti anche

L’ eleganza di viaggiare in maserati per il tuo matrimonio

Uno dei brand più elegante nel settore delle auto di lusso, è certamente Maserati che, ...